La Parodontologia è forse la branca meno esercitata comunemente in campo odontoiatrico. Infatti ancora per troppi si limita alla semplice igiene periodica dei denti.

Non dovrebbe essere affatto così.

Come insegnano in tutti i corsi Universitari importante e addirittura fondamentale in presenza di forme avanzate di parodontite è la fase di diagnosi con registrazione degli indici, troppo spesso essa non viene predisposta, si procede quindi alla cieca o con igieni o con chirurgia a seconda delle preferenze o 'skills' dell'operatore.

Come da linee guida Ministeriali  le igieni periodiche frequenti dovrebbero essere utilizzate in maniera mirata su quei pazienti in cui permangono siti non correggibili o che per vari motivi non hanno un controllo di placca domiciliare adeguato.

Purtroppo in campo parodontale si possono procurare danni sia non attivando quando necessarie  le opzioni ulteriori chirurgiche sia praticando le opzioni chirurgiche senza essere prima passati attraverso la fase di soluzione delle cause e rivalutazione dei risultati.

Ciò che permette di prendere la decisione corretta è proprio la diagnosi parodontale il cui strumento principe è la cartella ove si registrano indici e misure di sondaggio, in quanto alcuni denti possono risultare ammalati ed altri no e uno stesso dente può riportare diversi gradi di malattia sui diversi lati considerati.

Terapie a tappeto  generalizzate possono risultare spesso inadeguate in una malattia che per definizione è sitospecifica e quindi richiede diversi approcci per diversi denti nella stessa bocca. 

Mantenere una bocca con difetti ossei correggibili perennemente a igieni periodiche comporterà l'aggravamento di questi siti tra un'igiene e l'altra, cosiccome sottoporre a chirurgia una bocca in cui permangono i fattori causali (scarsa igiene domiciliare) porterà a vanificare gli interventi chirurgici.


Il punto di partenza di una serie di terapie parodontali DEVE essere quindi sempre la diagnosi che si attua tramite la compilazione completa della cartella parodontale (esempio del nostro studio), vediamo come nell'esempio seguente il gruppo anteriore e quello laterale dei denti appaia quasi totalmente indenne ma che su di un incisivo centrale compaia una tasca isolata molto profonda (sitospecificità della malattia).

 ULTIMA PUBBLICAZIONE CONTENUTI PAGINA: 10 Ottobre 2014

Crea un sito Web gratuito con Yola.