PREMESSA

La correzione dei difetti ossei residuati dopo che la parodontite è stata curata (resa inattiva, e le cause rientrate e messe sotto controllo) è una fase delicata che segue periodi di rivalutazione. 

Se il paziente supera le rivalutazioni può venire attivata sia una correzione dei difetti per apposizione (GTR o chirurgia rigenerativa dei tessuti) o una chirurgia resettiva se il difetto non è di morfologia rigenerabile, ovvero lo si rende di forma più detersibile.

La guarigione dei tessuti che avviene anche attraverso la loro contrazione dopo chirurgia è evento normale che può comportare sia sensibilità dentinali che più o meno marcati inestetismi, .d'altra parte ciò avviene spesso anche con l'alternativa implantare dove inestetismi di lunghezza denti vengono addirittura mascherati con gengive finte.

Le perdite ossee attorno ai denti possono essere recuperate in altezza solo se i picchi ossei adiacenti sono ben conservati, e comunque questa altezza è il limite oltre il quale la GTR non può andare.

Laddove i picchi ossei sono mantenuti anche in presenza di difetti molto profondi si eriesce a raggiungere quasi il ripristino totale, solo un occhio attento di un professionista può rilevare quelle lievi differenze, che invece sussistono laddove il processo distruttivo si è ampliato e la rigenerazione non può essere completa.

N.B.: I casi che seguono sono tutti nostri casi, pur avendo edulcorato le immagini chirurgiche con l'uso del bianco nero la loro visione può comunque urtare la sensibilità di qualcuno.



RIGENERAZIONE TISSUTALE GUIDATA (GTR)

E' Utilizzata per riempire difetti ossei attorno ai denti, dalle più banali tasche di forma verticale a 4 pareti, a quelle più complesse a 3 o 2 pareti, sino ai difetti di forca (la zona della bi o tri forcazione della radici di molari e più raramente premolari), si utilizzano oltre a membrane e riempitivi ossei nei casi più semplici anche materiali biomimetici come le amelogenine per cercare di ricreare assieme all'osso l'apparato d'attacco.

Limite invalicabile ai risultati di questa chirurgia l'altezza dei picchi ossei adiacenti, mentre per la Rigenerazione Ossea Guidata o GBR (in assenza di denti ma al limite di soli impianti) è possibile teoricamente far crescere l'osso senza limiti.

Proprio per aderire alle raccomandazioni del Ministero Salute che pongono al centro di ogni intervento odontoiatrico la salvaguardia dei denti naturali nel nostro studio da sempre utilizziamo tali tecniche ovviamente precedute come da protocollo da terapia causale e rivalutazioni.

Tali interventi sono in genere poco dolorosi rispetto ad altri  e meno invasivi rispetto al passato. Se seguiti da rigorose misure di igiene domiciliare permettono di recuperare anche profonde perdite ossee.



DIFETTI SINGOLI


CASO 1





CASO2



CASO 3




CASO 4



DIFETTI MULTIPLI

CASO 1




CASO 2


Le immagini dei casi clinici presenti nel sito web sono di proprietà del Dott.Stefano Camoni e ne è vietata la riproduzione in qualsiasi forma

ULTIMA PUBBLICAZIONE CONTENUTI PAGINA: 17 Ottobre 2016

Crea un sito Web gratuito con Yola.